Amaro Artista, una sfida d’altri tempi (caso studio)

Chi fa o ha a che fare con il nostro lavoro sa che ogni nuovo progetto è una vera e propria sfida. Una battaglia in cui il lavoro di squadra fa la differenza, in cui dare anima e corpo per raggiungere insieme il risultato vincente.

Amaro Artista in questo non ha fatto eccezioni: una sfida con la S maiuscola, che ci ha visti coinvolti in tutto e per tutto, dalla A alla Z.

Ma qual era l’idea alla base del progetto?

Un’antica ricetta di un liquore prodotto a Livorno tra l’800 e il’900, riportata alla luce dopo oltre un secolo e rivisitata in chiave moderna, per dare vita ad un amaro dal sapore unico senza tempo.

Un misterioso elisir ambrato, indissolubilmente legato ai grandi artisti del tempo, che si lasciavano sedurre dalle mille sfaccettature di una città multiculturale e all’avanguardia, capace di ispirare grandi colpi di genio e spunti creativi.

Il primo passo del processo creativo è stato dare una veste grafica a qualcosa che fino a quel momento era solo un’idea. Tante prove grafiche per arrivare all’etichetta finale: baffi spessi e incurvati che, nell’immaginario collettivo, riportano alla mente quegli artisti maledetti e dal sapore bohémien che tanto amiamo. Un richiamo che strizza l’occhio anche alla cultura hipster, di chi ricerca qualcosa di unico, esclusivo e artigianale.

Da qui siamo partiti per creare tutto il resto: per prima cosa abbiamo lavorato sullo storytelling. Parola d’ordine: accattivante. Doveva essere una storia coinvolgente, in grado di incuriosire e invogliare all’assaggio del prodotto. Una storia di grandi artisti del tempo che, con il bicchiere in mano e il sapore di quell’elisir creativo, si lasciavano andare per dare vita alle loro opere più ispirate.

Lo step successivo ci ha visti concentrati sulla realizzazione della brochure e del sito, in cui non abbiamo tralasciato nessun dettaglio: ci siamo concentrati particolarmente sulla scelta e la creazione degli elementi grafici. Elementi che richiamano il surrealismo e il lento scorrere del tempo, per godere del gusto di Amaro Artista fino all’ultima goccia. Successivamente abbiamo realizzato una box in edizione limitata con due bicchierini, la box assaggio per i rivenditori, l’espositore da terra e quello da banco.

E come direbbero gli amici anglosassoni, “last but non least”, i social. Abbiamo realizzato due servizi fotografici: uno still life del prodotto e uno dedicato alla sezione mixology.

Le foto, i video e gli elementi grafici sono stati utilizzati per la creazione di contenuti dei piani editoriali dei canali Facebook e Instagram ufficiali.

La pagina Facebook ha avuto un particolare successo fin da subito. Nel primo mese, solo in organico, abbiamo ottenuto ottimi risultati in termini di visualizzazioni, interazioni e interesse generale nei confronti del prodotto.

A novembre, complice la chiusura dei locali e lo stop forzato della maggior parte dei distributori, abbiamo realizzato l’e-commerce per la vendita al dettaglio. In occasione del lancio e durante tutto il periodo natalizio, ci siamo occupati di creare campagne Facebook Ads mirate di copertura e traffico, con successivo retargeting sugli utenti approdati sul sito.

In primavera la soddisfazione più grande: Amaro Artista ha vinto la Medaglia d’Oro ai World Spirits Award distinguendosi nella categoria bitter/amari alle erbe. La vittoria ha avuto un’ottima risonanza mediatica e molta visibilità: per l’occasione abbiamo redatto un comunicato stampa, che abbiamo inviato alle testate giornalistiche locali e nazionali.

Insomma, un progetto complesso e impegnativo, ma che ci ha riservato grandi soddisfazioni e che siamo certi ne riserverà ancora molte altre nel corso del 2021.

Hai un progetto o una startup da lanciare? Contattaci!

Condividi

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn

Post correlati

Facci una domanda